Privacy e certificati di malattia: nessuna diagnosi in assenza di disposizione contrarie

I datori di lavoro non sono legittimati a raccogliere i certificati medici di malattia dei dipendenti con l'indicazione della relativa diagnosi in assenza di contrarie e specifiche disposizioni.

Ne deriva che il lavoratore assente può e deve far pervenire al datore di lavoro un certificato con la sola indicazione della prognosi e della data di inizio e della durata della condizione di malattia, essendo ciò sufficiente anche ai fini del riconoscimento dei congedi per malattia.

E' questo quanto emerge da un provvedimento con il quale il garante ha vietato ad una amministrazione pubblica il trattamento dei dati relativi allo stato di salute del personale scaturenti dalla indicazione della diagnosi medica.

Fonte: Niente diagnosi nei certificati di malattia

0 commenti: